Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘sole’

Tornavo a casa dopo una giornata di lavoro più lunga e più impegnativa del solito. Percorrevo la 131 in direzione di Cagliari, quando ho svoltato aggirando l’ampia collina di Monastir. In quel momento il cielo mi si è aperto davanti, azzurro chiaro, affollato di nuvole tanto belle da sembrare dipinte, i cui colori variavano dal candido neve, al grigio perla, al rosa salmone, ben ombreggiate.

Si stagliavano a sbuffi di panna, a pennellate, a ciuffi e pennacchi. Procedevo verso sud, e alla mia destra il tramonto colorava di luci il dipinto. Al confine fra i raggi di sole e un fronte di nuvole più scure, un arco di sette colori restava in verticale come sospeso per aria, come a sottolineare il confine.

Non potevo soffermarmi a guardare, la guida mi imponeva attenzione. Ma per qualche ragione a me ignota quello spettacolo si imprimeva non già negli occhi, ma nella mia anima.

N.B.: ho cercato una foto fra le mie del passato e in rete, una foto che potesse almeno lontanamente mostrare la bellezza del cielo di questo pomeriggio alle cinque meno un quarto. Purtroppo non ho potuto fotografarlo e non ho trovato nulla che potesse essere un po’ vicino a questa meraviglia. Lascio perciò il post senza foto, sperando che le immagini possano giungervi direttamente dal mio cuore ai vostri.

Read Full Post »

Stamattina sono andata al Poetto. Con il passo incerto di chi è rimasta chiusa in casa per circa 10 giorni, ho goduto di una giornata soleggiata e leggermente ventosa mentre l’aria salmastra liberava le mie narici permettendomi di apprezzare nuovamente profumi e odori.

Nonostante la temperatura fosse decisamente mite, non ho osato levarmi la giacca in pile né restare a piedi scalzi come avrei voluto.

Molta gente ha sfruttato questa mattina di un novembre gentile, alcuni mostravano al bacio dei raggi del sole le proprie membra scoperte, altri prudentemente impedivano al vento di raggiungere i propri toraci.

Ho esposto il mio viso al sole e ho lasciato che, sia pure per un breve tempo, svolgesse la sua azione curativa.

Grazie alla legge Brunetta, solo ora, terminata ufficialmente la pausa di malattia, sono potuta uscire a cercare il sole e l’aria del mare, le uniche cose che probabilmente mi avrebbero permesso di guarire in tempi brevi…

Read Full Post »